Aspettando il Natale!

Quattro libri incantevoli appena usciti, per entrare a tutti gli effetti nel mood natalizio 2014! Tra tradizione, storie d’amore, d’amicizia, di fantasia e gustose ricette da sperimentare! Siete pronti?

________

1. “Meno cinque alla felicità” di Virginia Bramati, Mondadori (€10)

meno cinque alla felicit+á-bramati

Costanza Moretti è una brillante giornalista  finanziaria a New York:  il suo capo (nonché amante) è molto contrariato, ma lei ormai ha deciso di tornare in Italia per trascorrere le feste natalizie. Sua mamma e sua sorella Eleonora le sembrano strane al telefono e da quando – pochi mesi fa – il papà è morto, la gestione della mitica Trattoria Moretti, nel centro del paese, è tutta nelle loro mani, anche se non hanno ancora preparato le decorazioni, servono solo il caffè e  hanno allevato tre oche bianche destinate al famoso pranzo, se non fosse che la nipotina Nuccia si è affezionata talmente tanto da considerarle le sue migliori amiche.

Costanza non è solo spinta a partire dalla preoccupazione però: una voce insistente che da qualche giorno la assilla, decisa a non tacere finché non avrà ottenuto ciò che vuole. Costanza quella voce la conosce bene, da sempre… è la voce di suo padre Suo padre ha una missione segreta e lei dovrà aiutarlo a portarla a termine: entro cinque giorni, quelli che mancano al Natale!

Una volta rientrata in Italia infine scopre che sua madre ha affittato la stanza sopra la rimessa a un uomo di cui nulla si sa se non il nome – Andrej –e che è molto affascinante! Costanza è decisa a riprendersi la stanza mandando via l’uomo misterioso con l’aiuto di Max Bauser, fidanzato dell’amica Annalisa detta Sassi…ma molte sorprese ancora l’attendono nei cinque giorni che la separano dal Natale.

Il ritorno di Virginia Bramati, scrittrice  milanese, che ha esordito proprio quest’anno a gennaio con Tutta colpa della neve! (e anche un po? di New York),  un grande successo del self-publishing in rete prima di diventare cartaceo: un romanzo sull’amore e sulla vita in cui conosciamo proprio la Sassi e l’inizio della storia con Max… Sulla stessa scia, la nuova delicata storia, perfetta per la magica atmosfera natalizia. 

2. “Di impossibile non c’è niente” di Andrea Vitali, Salani Editore ( € 12,90 )

andrea vitali

Proprio davanti alla casa del bambino Gelso c’è un bosco meraviglioso, dove i pupazzi di neve resistono per giorni, nascono fragoline insapori ma bellissime e gli alberi vegliano sui cespugli. Ma adesso il bosco è in pericolo: vogliono abbatterlo per costruirci case, altre case e ancora case, come se non fossero abbastanza quelle che stanno soffocando  la natura tutt’intorno. Per Gelso c’è solo una speranza, scrivere una lettera agli unici che conoscono bene il valore delle cose semplici, quelle che sanno fare la gioia dei bambini: i personaggi della tradizione.
Ma i tempi sono cambiati, e i Sette Nani, il Topolino dei Denti, la Cicogna che Porta i Bambini, Babbo Natale e tanti altri hanno ormai scelto di ritirarsi, dimenticati da tutti, a respirare l’ultima aria buona nel tranquillo ospizio Vistalago. Riuscirà il richiamo disperato di un bambino a far scattare in loro l’antico orgoglio? C’è veramente ancora spazio per loro in un mondo tecnologico in continuo cambiamento?

Andrea Vitali incanta i bambini e quelli che lo ridiventeranno leggendo questa favola moderna, allegra e delicata, ma che tocca anche temi profondi come l’importanza della tradizione e dell’amore per la natura. Una storia magica che ha la grazia della fiaba e la forza di un romanzo. Non solo per i ragazzi ma per i lettori di tutte le età.

3. “Il nuovo calendario dell’avvento” di Antonia Arslan (€ 15)

nuovo calendario dell'avvento Antonia Arslan
La scrittrice e saggista italiana di origine armena, Antonia Arslan( il suo romanzo più celebre è La masseria delle allodole-Rizzoli, 2004, vincitore del  Premio Stresa di narrativa e del Premio Campiello, e dal quale nel  2007 è stato tratto l’omonimo film dei fratelli Taviani) torna in libreria per Natale con “Il nuovo calendario dell’avvento” all’insegna del fatto che “Aspettare non è mai atto passivo: come per i bambini, che a Natale non riescono a star fermi, l’attesa è movimento, creazione, passione”.
Dicembre è lo scrigno di ogni festa futura. Se ne contano i giorni, uno per uno. Quattro sono le settimane dell’Avvento, quattro le candele che si devono accendere sul davanzale della finestra, una per ogni domenica. Mentre l’anno e la luce del giorno precipitano verso il buio, quelle piccole luci coraggiosamente dichiarano una speranza. Alfa e Omega, principio e fine, nascita e morte. E in mezzo il respiro di un’attesa.
La parabola esistenziale di ciascuno di noi è fatta di piccole e grandi sospensioni: la trepidazione per una nascita, la fiducia in una nuova stagione, la realizzazione di un progetto, la preghiera per una guarigione, il desiderio di un ritorno. Questo vogliono rappresentare le storie di questo piccolo libro, familiari e fantastiche, che attingono a tradizioni diverse, occidentali e orientali, seguendo un ritmo musicale, sensibile, per declinare quel senso della vita che tutti cerchiamo e che risuona nella voce del verbo “attendere”. 

Leggere ogni sera un racconto, da qui al 24 dicembre!

4. “Dolci calendari dell’Avvento” di Maite e Marie del blog “La cucina di calycanthus”, Guido Tommasi Editore (€ 12,50)

libro dolci calendari

Ancora un calendario dell’avvento, fatto non di racconti ma di gustose ricette e gioiosa creatività: per festeggiare l’attesa, giorno dopo giorno fino al ventiquattro. Un biscotto, un pezzetto di cioccolata, un croccante e persino uno zuccherino profumato sono pensieri semplici che ci possiamo realizzare anche in casa. Mettiamo dunque le mani in pasta, inzaccheriamoci di farina, zucchero e miele, accendiamo il forno, annusiamo le spezie e impugniamo le forbici, arricciamo i nastri, disegniamo etichette, ritagliamo e stampigliamo numeri.

Oltre alle ricette, ventiquattro giuste giuste, troverete in questo libro anche alcune idee per costruire i calendari, utilizzando materiali semplici che sono di casa. Barattoli di vetro rivestiti per non sciupare la sorpresa, ma anche normalissimi sacchetti di carta del fornaio, tovaglioli spaiati, una vecchia valigia e mollette del bucato, tutto aiuta a far bella l’attesa e a trasformare la casa…Natale arriva presto, anzi è già qui! Un libro delizioso per chi ama cucinare ma non solo, tante idee originali per coinvolgere anche chi di solito non si cimenta in queste attività, ma spinto dalla magia del Natale si lascia trasportare con allegria ed entusiasmo!

Non ho resistito e l’ho comprato subito appena uscito perché è davvero incantevole, una vera perla…e poi, io che sono un disastro completo in cucina, ho deciso di lanciarmi affascinata da questi dolcetti speciali!Ci provo, si salvi chi può, ma voglio assolutamente sperimentare i biscottini natalizi di Calycanthus!

ricetta-natale