Featured Posts

MRZ-22–all-the-stories-we-never-told-02b
View Post
Special*Rendez-vous:La stagione dell’Oratorio San Filippo Neri.Bologna
View Post
To top
9 Feb

Reset – Storia di una creazione

“Reset – Storia di una creazione”La grande danza al cinema: Benjamin Millepied e la sua rivoluzione del Balletto dell’Opera di Parigi sono protagonisti al cinema con le I Wonder Stories.

Scopriamo insieme l’affascinante protagonista e l’incantevole documentario, senza dimenticare un tocco fashion: i costumi sono di Iris van Herpen!

«Questo documentario sa come catturare splendidamente movimenti e sentimenti, grazia e forza» Elle

Benjamin Millepied.
Copyright Emmanuel Guionet/Falabracks

Il coreografo e ballerino di fama mondiale Benjamin Millepied, noto nel mondo cinematografico per aver curato le coreografie de Il cigno nero di Darren Aronofsky grazie al quale la celebre moglie, Natalie Portman – conosciuta proprio su quel set galeotto – ha vinto l’Oscar come miglior attrice protagonista, non appena nominato direttore del Balletto dell’Opera di Parigi tenta di rinnovare questa antichissima istituzione e prepara “Clear, loud, bright, forward”, coreografia di trentatré minuti con sedici ballerini. 

Benjamin e Natalie, bellissimi e innamoratissimi al Los Angeles Dance Project Annual Gala ®natalieportmanitalia

Il film racconta la genesi dello spettacolo e la vita della compagnia di balletto nella prestigiosa istituzione francese, colta nel momento in cui il look, le idee e lo stile del giovane neo-direttore ne rivoluzionano scelte, codici, stile… e persino le assi del palcoscenico.

Una storia intima e vibrante che ci regala insieme un appassionante dietro le quinte, tra le vite e i pensieri dei giovani ballerini, e uno spettacolo di incomparabile grazia.

Nato a Bordeaux nel 1977 dopo aver passato parte della sua infanzia in Senegal ed essersi avvicinato alla danza grazie a sua madre, un’insegnante di danza africana e contemporanea, Benjamin Millepied, ex primo ballerino del New York City Ballet e coreografo del LA Dance Project, ha viaggiato in tutto il mondo prima di fare ritorno in patria per prendere il posto di Brigitte Lefèvre come Direttore di danza dell’Opera National de Paris il primo novembre 2014 – un sogno divenuto realtà per questo giovane con una passione per il rischio e l’innovazione.

Un talento fenomenale dotato di immensa grazie e stile, che hanno ovviamente colpito anche l’attenzione del mondo della moda: ricordiamo che sempre nel 2011 è stato scelto da  Yves Saint Laurent come testimonial del profumo L’Homme Libre  e immortalato in una splendida campagna firmata da Patrick Demarchelier e filmata dal grande regista premio Oscar Alejandro González Iñárritu.

Solo trentatré minuti: questa è la durata del primo balletto creato per la nuova stagione da Benjamin Millepied in qualità di Direttore di Danza all’Opéra National de Paris. Le sue intenzioni sono chiare:

il balletto ha bisogno di essere rinnovato e questo ammodernamento avverrà passo dopo passo attraverso il progetto creativo da lui ideato.

La sua prima decisione all’Opera National de Paris rivela molto del suo modo di lavorare: al suo arrivo, ordinò infatti che venissero cambiate tutte le vecchie assi di legno della sala delle prove e che al loro posto venisse messa una pavimentazione idonea per assorbire l’impatto dei movimenti dei ballerini, per proteggerli da eventuali traumi e ferite. Poiché il finanziamento pubblico avrebbe richiesto troppo tempo, Millepied stesso trovò gli sponsor per pagare il lavoro, fornendo così un ritratto forte del suo approccio. I sedici ballerini sono stati accuratamente selezionati dai corpi di ballo: non ci sono celebrità o protagonisti sul palco.

Inoltre Millepied si propone di riunire i talenti di oggi per formare un innovativo laboratorio creativo, collaborando con i migliori artisti contemporanei e senza dimenticare la potenza dell’abito: infatti troviamo la partecipazione di Iris van Herpen per la creazione dei costumi.

Costumi di ®Iris Van Herpen per Reset

Per chi non la conoscesse, la giovane e innovativa fashion designer, nata nel 1984 a Wamel, Paesi Bassi, dopo la formazione all’ArtEZ Institute of Arts e dopo aver lavorato per Alexander McQueen a Londra, ha presentato la sua prima collezione ad Amsterdam nel 2007.

Il suo approccio artistico e sperimentale all’haute couture, tra artigianato e nuove tecnologie, scienza e design, attirò subito l’attenzione di pubblico e critica nonché continue richieste da parte dei musei più importanti per esposizioni collettive e personali e grandi collaborazioni con artisti di fama mondiale: nel 2011 ad esempio Björk le commissionò gli abiti per la copertina del suo album “Biophilia” e per i suoi spettacoli ed è diventata una degli stilisti preferiti della trasformista Lady Gaga.

Il Time Magazine definì uno dei suoi abiti come “Migliore invenzione dell’anno”. Nel marzo 2013 presentò la sua prima collezione ready-to-wear a Parigi, indossati dalla sua musa preferita, l’artista e musicista Grimes.

Cara Delevingne indossa un magnifico abito Aeriform Iris Van Herpen alla prima del film Valerian e la città dei mille pianeti, di Luc Besson (2017)

Benjamin Millepied ha permesso a Thierry Demaizière e Alban Teurlai, registi del documentario,  di seguire ogni suo passo durante il processo creativo, partendo dalle idee iniziali, passando attraverso le prove, arrivando fino alla serata d’apertura. Questa immersione totale nel mondo di Millepied ci offre un notevole approfondimento della sua creatività, modernità ed energia incessante. Con essa scopriamo il suo approccio alla coreografia, ma assistiamo anche al rapporto che intrattiene con i ballerini e al suo continuo scendere a patti con l’amministrazione di un’istituzione venerabile e leggendaria.

.

AL CINEMA SOLO DAL  12  AL 14 febbraio 2018 – Evento I Wonder Stories
Martedì 13 febbraio 2018, ore 21.15
Cinema Odeon
Via Mascarella 3
Bologna

.

→ CODICE SCONTO PER I LETTORI: per prenotare un biglietto ridotto a € 6 invece che € 8,50, i lettori possono seguire il seguente link:  www.biografilm.it/reset  con codice: RS13PR

fashionbeginners
No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.