7 libri cult di moda da leggere sotto l’ombrellone

7 libri cult di moda da leggere (o rileggere) sotto l’ombrellone.

Non c’è niente di più rilassante che leggere sotto l’ombrellone, magari gustandosi un bella granita fresca e allora per tutti noi e voi #fashionaddicted ecco 7 letture di moda e sulla moda super consigliate!

.

1) Vivienne Westwood

di Vivienne Westwood e Ian Kelly, Odoya Edizioni

Vivienne The Queen: una delle mie donne preferite in assoluto, che si racconta attraverso la scrittura limpida e dettagliata del famoso biografico Ian Kelly.

Fashion designer originalissima, ideatrice del punk, icona, attivista, Dama e ancora molto di più: da aneddoti molto particolari della sua infanzia nella campagna del Derbyshire (dove nasce nel 1941), alla frenetica London city degli anni ’50 e ’60 totalmente immersa nella musica e nell’arte, all’incontro fatale con il controverso Malcolm McLaren, futuro manager dei Sex Pistols e quindi alla fondazione del suo mitico negozio oggi “Worlds End”, fino all’amore e il matrimonio per Andreas Kronthaler, un tempo suo giovane studente di moda, oggi compagno di vita e di lavoro. Perché Vivienne, per chi non lo sapesse è stata anche maestra e poi professoressa e riserva continue sorprese e svolte inattese ma sempre al passo con i tempi, vedesi l’attuale e fortissimo impegno ambientalista.

Una storia entusiasmante di una donna dalla personalità autentica e anticonformista e un ritratto della nostra società in continua trasformazione.

⇒ Lo potete acquistare direttamente sul sito della casa editrice Odoya ora al 15% di sconto.

.

2) Christian Dior & moi

L’autobiografia di Christian Dior, Donzelli Editore

Un mito assoluto. Un cult per i veri i veri appassionati di moda.

Qui parla il Maestro in prima persona, raccontandosi attraverso una sorta di doppio sguardo: «Esistono due Christian Dior: il Christian Dior pubblico e quello privato».

Per comprendere e ritrovare lo spirito del fondatore di una delle più grandi Maison francesi storiche internazionali: scoprire la sua storia private e professionale, dalla Normandia a Parigi, i suoi pensieri e le sue piccole ossessioni (amava molto consultare le cartomanti per esempio!E una di queste gli predisse il suo destino) fino alla fondazione della suo marchio  nel 1946, con cui lanciò il New Look che dominò attraverso le sue variazioni tutti gli anni ’50 ( e oltre!) e si impose definitivamente nell’Olimpo dei grandi.

⇒ Potete acquistarlo qui

New Look: l’iconico Modello Bar, composto da giacca in seta shantung crema con collo à revers e gonna plissettata in lana nera (photo credits Willy Maywald)

.

3) Lo scultore della seta. Roberto Capucci, il sublime della moda

di Gianluca Bauzano, Marsilio Editore.

Il libro è uscito nel 2018 e l’autore è una nota firma autorevole del «Corriere della Sera» ed altre testate molto importanti nonché  espertissimo di Roberto Capucci, avendo curato diverse mostre e pubblicazioni su di lui e la sua preziosa opera.

Roberto Capucci è un vero e proprio mito e maestro per tutti coloro che se ne intendono davvero di moda e arte: definito dalla storica della moda Sofia Gnoli, scultore della seta e sarto architetto al pari di Balenciaga, nasce a Roma nel 1930 e si impone negli anni ’50 conquistando pubblico, stampa, buyers, aristocratiche e  Dive (definite da Irene Brin le “capuccine” ) che seguono il suo stile di nicchia, caratterizzato dal design architettonico e inconfondibile.

Le sue creazioni sono esposte in alcuni dei musei più importanti del mondo.

Roberto Capucci, Nove Gonne. Archivio Fondazione Roberto Capucci 1956. (Foto di Claudia Primangeli)

⇒ Edizione illustrata. Potete acquistarlo da Feltrinelli qui

.

4) Essere Armani. Una biografia

di Renata Molho, Baldini e Castoldi

Nato a Piacenza l’11 luglio del 1934, il nostro eccelso Re Giorgio ha da poco compiuto 85 anni portati alla grandissima: quale miglior modo per celebrarlo quello di conoscere a fondo la sua storia, come è diventato un punto di riferimento internazionale amatissimo dai divi di Hollywood e quali sono i principi primi del suo pensiero e del suo stile inconfondibile?

Sapete per esempio che fu anche grazie anche ai suoi morbidi e sensualissimi capi dalla palette delicata e innovativa che un giovane Richard Gere nel 1980 fu consacrato definitivamente sex symbol,  indossando appunto Armani in “American gigolò”. Ma  ho scoperto anche che è stato uno dei primi a proporre una femminilità androgina attraverso la decostruzione della giacca e…. non solo!

Qui per acquistarlo subito.

.

Richard Gere in “American gigolò” di  Paul Schrader (1980)

.

5) Audrey e la moda. A Fashion Love Affair

di Cindy de La Hoz, Electa

Cartonato ma pratico da sfogliare, pieno di meravigliose foto letteralmente da adorare (scattate su set di capolavori del cinema e fuori) sullo stile di una vera e propria icona a tutti gli effetti: stiamo parlando di Audrey Hepburn, attrice indimenticabile dal fisico minuto e dall’eleganza innata, protagonista di veri film cult quali Cenerentola a Parigi o Vacanze Romane e musa assoluta di Givenchy

.

6) Coco Chanel

di Henry Gidel, Edizioni Lindau

Su di lei di libri ce ne sono davvero tanti, c’è l’imbarazzo della scelta, ma lei non ha mai scritto un’ autobiografia al contrario di alcuni colleghi celebri e si è sempre raccontata in maniera molto misteriosa e c’è chi dice addirittura fantasiosa: di certo la sua vita è stata una vera e propria leggenda come lo è la sua Maison.

Icona delle icone: ecco la storia appassionante di Gabrielle Chanel, donna resiliente e ribelle, audace e geniale che da un’infanzia tristissima è diventata una Stella che ha rivoluzionato la moda e ha vissuto una vita intensa,  al di là degli stereotipi con grande libertà e consapevolezza di sé. Celeberrimi i suoi aforismi, tra cui:

Per essere insostituibili bisogna essere unici

Man Ray (1890-1976). Coco Chanel (1930)

.

Vere perle di saggezza! Una bio da conoscere assolutamente.

⇒ Per averlo subito, qui 

.

7) ICONIC FRIDA

di Massimiliano Capella, Centauria libri

L’ennesimo libro su Frida? Certo che sì, perché di celebrare questa immensa donna, diciamo la verità, non ci si stanca mai. Ed ecco che vi suggerisco questa uscita molto recente: un delizioso rilegato sul suo originalissimo stile da leggere e sfogliare al mare e poi riportare dritto dritto a casa nelle nostra libreria.

Frida Kahlo è a tutti gli effetti una icona dallo stile personalissimo e magico, che ha influenzato fortemente la moda e continua ad influenzarla, come dimostrano i fashion designer che continuano a dedicarle installazioni, collezioni intere o capsule e citazioni di ogni genere.

Portava dentro il suo Messico, la sua grande sofferenza e il suo enorme amore: l’abito è sempre stato per lei espressione della sua identità e un mezzo di comunicazione efficacissimo.

⇒ Da avere subito, comprandolo qui!

.

Buona lettura!

.