Fonte foto: instagram @labiennale

76 Mostra del Cinema di Venezia: voto ai look!

76° Mostra internazionale del Cinema di Venezia: voto ai look per #Venezia76

Anche quest’anno il rientro dalle vacanze è reso appena un po’ più dolce dall’evento più atteso e glamour di fine estate:

siamo prontissime, con gli occhi puntati al programma, ufficialmente aperto il 28 agosto con il film “La vérité” di Kore-Eda Hirokazu nel corso di una cerimonia fantastica condotta dalla deliziosa madrina di questa edizione ossia Alessandra Mastronardi e soprattutto senza mai togliere lo sguardo dall’amatissimo Red Carpet per sognare ad occhi aperti, ma soprattutto per scoprire le tendenze della prossima stagione, perché sempre di più la passerella si sta trasformando in una sorta di mini fashion week, alla quale i vari brand non vedono l’ora di partecipare con le proprie straordinarie creazioni.

Allora come di consueto ecco la nostra TOP TEN (FINO AD ORA!):

.

1) Iman in doppietta Valentino

ZERO RIVALI. Vincitrice assoluta del podio, l’amata moglie di David Bowie è BEL-LIS-SI-MA. Stop. Over 60 e non sentirli, sembra una ragazzina dalla pelle vellutata  e soprattutto dai look pazzeschi. Non a caso ha scelto un pazzesco Valentino, capolavoro assoluto di maestria sartoriale dalla stampa esotica e i colori freschi e raffinati, uno dei pezzi della collezione Fw20 per collezionisti veri.

Il Red Carpet è fatto per osare! Voto: 10 con lode

Fonte foto instagram @the_real_iman

Iman, supermodella (è stata la prima modella di colore a comparire in copertina su Vogue nel ’76) attrice e attivista di origine somala, ha vinto non solo il nostro podio, che è ben poca cosa lo sappiamo 🙂 ma soprattutto il “Franca Sozzani Award 2019”: eccola di seguito alla premiazione con un altro capo meraviglioso sempre Valentino, insieme al direttore creativo della maison Pier Paolo Piccioli che ha dichiarato a tal proposito:

“Ho appreso da Franca che la moda è la nostra voce, è la nostra lingua. Possiamo usarla per esprimere chi siamo, la nostra visione del mondo e soprattutto i valori che stanno alla base del nostro lavoro. Lo scorso gennaio, quando ho presentato la mia collezione Haute Couture primavera-estate, la mia intenzione era quella di celebrare la bellezza nera e il potere della diversità”

L’Haute Couture è un sogno, ma la sua unicità simbolica non è sempre stata corrisposta da una vera dialettica inclusiva. Quello a cui aspiravo era lodare una forma di bellezza che troppe volte, nella storia dell’Alta Moda, e non solo in quella storia, è stata emarginata e resa “esotica”. Ero consapevole di non essere il primo a esprimere questo desiderio, questo bisogno urgente. Franca è stata la prima a conferire alla Black Beauty un’enorme attenzione da parte dei media. È stata la prima in questo, proprio come in molte altre cose.

Quando decise di pubblicare il Black Issue, dieci anni fa, nessuno aveva mai fatto nulla di simile. Era una coraggiosa dichiarazione di giustizia, un riconoscimento di identità. Una scelta che continua a ispirarci. Adesso e per sempre”

Fonte foto instagram @pppiccioli

.

2) Kristen Stewart in Chanel

Fonte foto instagram @movieplayer_it

Fonte foto instagram @movieplayer_it

In anteprima mondiale ha presentato il thriller Seberg. Ci piace sempre e stavolta brillava di luce propria grazie a quest’opera d’arte di Chanel, con perfetto trucco e parrucco. Ha sempre quel tocco di trasgressivo, che sia nella posa, nel mood, nei dettagli che ci fa impazzire. Il simbolo della contemporaneità. Voto: 10

.

3) Alessandra Mastronardi, Madrina in Giorgio Armani Privé

Red Carpet Alessandra Mastronardi Paolo Baratta and Alberto Barbera Credits La Biennale di Venezia foto ASAC

Dalla stilosa Ale, che tanto per dire è anche una seguitissima influencer su instagram per i suoi look raffinati ed eleganti, infatti veste spesso Chanel- tanto per citare uno solo dei vari marchi che ama e di cui è testimonial-mi aspettavo fuoco e fiamme che fino ad ora ammetto di non aver visto. Però con questo Armani Privé da pura favola della prima serata del Festival, si conquista di diritto un posto speciale nella mia top ten.

Grazie Re Giorgio quindi (che tra l’altro, a confermare il suo titolo, ha vestito mezzo Red Carpet!). Voto: 10

Fonte instagram @armani
Red Carpet, Alessandra_Mastronardi,Credits La Biennale di Venezia fotoASAC

.

4) Scarlett Johansson in Celine

Vince il premio sirenetta sexy con un capo super glam di Celine: tono su tono? Yes, of course, il rosso sul tappeto rosso ci sta se glitterato e solo se fascia le sue forme ormai mitiche! Ci sta come le ciliegine sulla torta l’acconciatura effetto bagnato e un super sorrisone per salutare i fans!

Tornata alla grandissima, si dice dopo un periodo non felicissimo dovuto alla seconda separazione… noi diciamo evviva Scarlett 😉 Voto: 9.5

Red Carpet MARRIAGE STORY Actress Scarlett Johansson Credits La Biennale di Venezia foto ASAC

.

5) Laura Dern in Gucci

Alla premiere di “Marriage Story” interpretato con la Scarlett e appena un posticino dietro, Laura ha confermato uno dei colori di cui si tingerà questo autunno inverno ’20 ossia il VERDE, in tutte le sue sfumature: eccola super chic in un abito di seta con cintura trompe l’oeil ricamata di cristalli e paillettes e applicazioni floreali di #GucciCruise19 di @alessandro_michele. Voto: 9

Photo: instagram @gucci
Fonte instagram @scarlett.johansson.fc
Red Carpet MARRIAGE STORY Film delegation Credits La Biennale di Venezia foto ASAC

.

6) Liv Tyler in Givenchy

A Venezia per presentare Ad Astra”, film di  fantascienza di James Gray, che ha suscitato controverse recensioni (ad es. questa), brilla sul red carpet con un gioiello di sartoria haute couture di Givenchy. Eleganza alla stato puro, esaltata dai gioielli Bulgari. Voto: 9

Ci piace anche nel mood da mattina in conferenza stampa in un leggero e colorato dress Stella McCartney.

Photocall AD ASTRA, Liv Tyler. Credits La Biennale di Venezia foto ASAC
Fonte foto instagram@misslivalittle
Liv e Brad (che la segue subito dietro in top ten). Fonte foto instagram@misslivalittle

.

7) Brad Pitt in Brioni

E’ tornato in forma smagliante e sto per avere un coccolone. In completo Brioni è il numero uno. Ha acquisito un fascino più vissuto che lo rende speciale. Fa le scarpe a tanti trentenni, eh cari miei! Voto: fuori concorso per manifesta superiorità.

Instagram @adastramovie
Red Carpet AD ASTRA  Actor Brad Pitt, Credits La Biennale di Venezia foto ASAC

.

8) Greta e Tina, due modelle in Armani (onnipresente, a onor del vero)

Fonte instagram @giorgioarmani

Che Giorgio sia The king lo abbiamo già detto e ripetuto: dico la verità, avrei voluto variare ma non ce la posso fare. I suoi abiti da sera sono “gli abiti da sera” per eccellenza, forse alcuni molto classici ma senza dubbio incontestabili.

Ho selezionato questi due indossati dalla modella Greta Ferro, stupendo e sensuale pur non lasciando nulla scoperto (e qui è davvero il mistero della sensualità, che non deve per forza essere esplicita nel nudo) dal fascino retrò, pieno di bagliori e l’altro di Tina Kunakey – fresca mamma in formissima di Amazonie a Venezia per accompagnare il marito Vincent Cassel – che conferma il trend piume della nuova stagione. Ovviamente in rigoroso total black. Un must insomma. Voto: 8.5

.

9) Zazie Beetz in MIUMIU

Zazie si sta imponendo sempre di più come volto nuovo del cinema internazionale: l’attrice, classe 1991, è nata a Berlino, ha origini afroamericane e vive negli States infatti ha sfondato interpretando Domino nella acclamatissima serie Marvel, “Deadpool 2”. La vedremo quest’anno sia in “Seberg” con la Stewart che nell’attesissimo Joker.

Sul Red Carpet sceglie MiuMiu, un marchio giovane e fresco adatto a lei che infatti ne è testimonial, ma secondo il mio modesto parere spacca veramente in conferenza stampa con un fiabesco Rodarte. Voto: 8+

Fonte foto instagram @rodarte

#ZazieBeetz alla premiere del film #VeniceFilmFestival di #Seberg #MediaGuideStyle #MoviePremiere #FilmFestival

Fonte foto @MediaGuideStyle (@ mediaguidestyle)

.

10) Ghali in Dior

Chiudo con un altro bel boy ma questa volta icona delle new generation. Lo stiamo tenendo d’occhio perché si sta confermando un  vero fashion addicted, sarà forse l’influenza positiva del suo ultimo love affair con la super modella Maria Carla Boscono??? Così dicono i rumors almeno e loro spaccano insieme quindi inserisco di diritto nella mia top ten fashion il rapper più glamour che ci sia, sperando che ci regali sempre più perle! Voto: 8.5 

Fonte instagram @ghali

Qui, insieme a Maria Carla per Gucci:

Fonte foto instagram @iosonomariacarlaboscono

.