I figli cresciuti di Hollywood

Dopo avere scritto sui pargoli stellati, potevamo non fare una panoramica sui figli cresciuti di Hollywood? Sta emergendo infatti (ed era anche ora!) la nuova generazione dei “figli di” quelle star che hanno avuto successo negli anni ’80 e ’90 (ogni scusa è buona per ricordare quei momenti). Quindi vediamo chi merita la nostra semiseria considerazione. 

Iniziamo con un indizio: il titolo del film, arrivato nelle sale italiane quest’anno per San Valentino (2015), è diventato un leit-motiv ricorrente e già non se ne può più. Stessa cosa è accaduta con il film “La Grande Bellezza”, declinato in tutte le sue possibili varianti. Insomma avete capito, vi dico il nome dell’attrice del momento: Dakota Johnson.


1) La famiglia allargata: Griffith-Johnson-Banderas e la carica dei 50

Classe 1989, non la conosco bene, ma se è riuscita a interpretare un film tratto da un romanzo erotico a tinte forti con il solo appoggio della madre e affermando <<che non si è vergognata di aver girato un film di questo genere>> ha già la mia considerazione.

Anche per avere insistito e fatto eclissare altre attrici come Mila Kunis. Suo padre, uno come Don Johnson (attore e cantante, due volte marito di Melanie Griffith  – madre di Dakota – era il biondo della serie TV anni ’80 “Miami Vice”. Comparso poi nel film Django” di Quentin Tarantino nel 2012), non era molto entusiasta che lei recitasse in un film super hot, come non lo era Antonio Banderas, suo patrigno. Ma la ragazza è andata dritta per la sua strada, mettendosi nei panni (mica tanti) della bellina e sempliciotta Anastasia Steele, studentessa sottomessa allo gnoccone-riccone-sadicone Mr Grey.

figli-hollywood-1

Tutta pappa e ciccia con mammà: infatti le abbiamo viste qui insieme sul Red Carpet per gli Oscar 2015. Dakota in splendido rosso Saint Laurent: che si stia già preparando per l’ultimo capitolo della trilogia “Cinquanta sfumature di rosso?”

Rumors dicono che la conferma non sia poi così scontata. Intanto lei si gode le varie passerelle e il clamore mediatico. In famiglia ancora no comment: sembra che i padri, a ragion veduta, non abbiano così tanta voglia di vederla in mise hard-core. Tra parentesi: Griffith-Banderas, è stata una delle coppie più paparazzate dello star system negli anni ‘90, alla pari di Jolie-Pitt. Come dire, una grande passione caliente!

Con questi tre nomi ho già scritto quasi metà gossip del cinema americano/spagnolo. Melanie, attrice molto nota nei suoi anni d’oro (’80 e ’90), nominata agli Oscar per il film-che-adoro “Una donna in carriera” (Working Girl, 1988), è a sua volta figlia d’arte. Sua madre Tippi Hedren, è una famosa attrice scoperta dal maestro del noir Alfred Hitchcock che avendo un debole per le bionde, trovò in lei quel giusto mix di eleganza e distacco necessari per farle interpretare due dei suoi più celebri film, “Gli uccelli” e “Marnie”.

Ora tocca alla nipote Dakota e così passiamo alla terza generazione. Quindi con tre gradi di separazione, la domanda è: il Maestro Hitchcock ne sarebbe stato orgoglioso? Ora che si ha bisogno di nuovi volti nel cinema, prometto che vedrò un prossimo film dove c’è Dakota Johnson.

.

2) Dylan Penn: angelica ma peperina proprio (quasi) come il padre Sean

Su Wikipedia si legge che è un’attrice e modella americana figlia di Sean Penn e Robin Wright.

Due attori che abbiamo molto amato negli anni ’90. Diciamo pure che Sean ha sempre avuto una preferenza per le bionde: ha alle spalle una “collezione” di tutto rispetto (Madonna per esempio) e l’ultima è Charlize Theron. Le due star dichiarano di essere molto innamorati l’una dell’altro, tanto che Sean rilascia affermazioni un tempo insolite per un duro e puro come lui, del tipo: <<ho capito cosa vuole dire amare, non deve essere un amore tormentato, sono finalmente felice con lei>>.  Insomma ha trovato la pace.

[Aggiornamento anno 2019: oramai la coppia Sean e Charly si è lasciata da mo’. E per fortuna che era vero amore! E per la cronaca lei ha annunciato di essere single da 10 anni e incoraggia gli uomini di farsi avanti. Beneee]

Ma ricordiamo che prima dal 1996 fino al 2010, è stato sposato con Robin Wright dalla quale ha avuto due figli, Hopper e Dylan Penn appunto.

figli-hollywood-2

Geni non mentono e Dylan è sbocciata in tutta la sua prorompente bellezza ereditata per l’80% dalla mamma Robin, anche lei modella da giovane. Seguita in America come it-girl, l’abbiamo vista su diverse copertine di magazine tra cui The Jalouse, Elle, GQ e Treats! (in quest’ultimo è risqué!) e come modella per Ermanno Scervino. Se vi siete persi le foto della campagna SS 2015 scattate da Francesco Carrozzini, spiacenti, non sono più disponibili! Sul sito-web si leggeva infatti che lo stilista la considerava “una bellezza contemporanea”. Inoltre era rappresentata dalla agenzia Losangesina di modelle, DT Model Management.

Nelle interviste ha dichiarato che i suoi sogni sono: girare un film (come papà Sean), fare la modella e andare a vivere a Parigi perfezionando così il suo francese, e perché no mettere su famiglia. E’ una di noi allora! Sì certo, crediamoci.

Sui suoi presunti amori, tutti avrebbero molto gradito (tranne forse le fan di lui) che lei facesse coppia fissa con quella sogliola pallida di Robert Pattinson ma a posteriori i due interessati hanno smentito. Chissà chi sarà il vero fortunato? Anche se al momento la bella bionda sembra concentrata sulla sua carriera di modella e attrice per poi diventare una regista, più che pensare all’amour. Intanto la gavetta come scrittrice di sceneggiature l’ha già fatta a Hollywood, poi vediamo. E’ giovane e sentiremo ancora parlare di lei. Good luck!

.

3) Le tre ninfee di Meryl Streep e Don Gummer

Le figlie di Meryl Streep. Sì di Meryl Streep. Sappiamo benissimo chi sia il mito premio Oscar Meryl Streep come sappiamo bene che talento, sensibilità, credibilità e carisma ha! E ultimo: è amica di molti, ben voluta e stimata dai più. Insomma un curriculum personale e professionale di tutto rispetto che ha costruito negli anni con impegno. Solo da ammirare. Sposata con un altro big, lo scultore americano Don Gummer, ha avuto ben quattro figli di cui tre femmine: Henry, Mary Willa, Grace e Louisa.

figli-hollywood-3b

Mary Willa (detta Mamie), Grace e Louisa sono ormai cresciute (rispettivamente di 31, 28 e 23 anni), lavorano nel campo dello spettacolo e della moda, hanno un certo savor-faire. Il “trio stellato” infatti è stato scelto come testimonial per il brand & Other Stories in collaborazione con la designer Clara Vivier per la collezione SS 2015 di borse. Molto chic e di nostro gusto.

Tre grazie diverse – Louisa è anche una modella – che hanno ereditato lo splendore, il sorriso e il riserbo di mamma Meryl, come la pacatezza e la stabilità del padre Don.

Chissà quale altro brand vorrà come testimonial il pacchetto completo? Comunque per questa primavera, ragazze mie, potete ispirarvi ai loro look: camicia pastello, jeans, mocassino o sandalo e l’immancabile shoulder-bag …magari vintage! Supér!

.


*Puoi leggere anche:

FREETIME | STAR & DREAM: 2° I figli cresciuti di Hollywood