Io danzerò, il film

Nel film “Io danzerò” Soko interpreta Loïe Fuller, la danzatrice che stregò la Parigi della Belle époque, con i suoi tessuti e le sue luci magiche.

#specialeBiografilm2017

Presentato in anteprima al Festival di Cannes 2017 nella sezione “Un certain regard”, scelto come film di apertura della edizione del Biografilm Festival  giovedì 8 giugno 2017 con un red carpet  indimenticabile all’Arena Unipol di Bologna, l’opera prima della regista francese Stephanie Di Giusto è uno sguardo intimo e profondo di grande maturità stilistica sulla ricerca artistica e in fondo sulla ricerca della libertà, attraverso la riscoperta di una donna che è stata un’innovatrice non solo nella danza.

Un bel ritratto femminile di quelli tosti che piacciono a noi, una personalità unica che lascia il segno proprio perché non si conforma e segue strade diverse e non scontate, spesso dolorose, pur di essere autentica, pur di essere veramente se stessa e quindi libera, ma solo dopo un lungo e faticoso cammino. Tutto ha un prezzo.

“La danseuse” è Mary-Louise (Loïe) Fuller – intepretata dalla super cool ed eclettica cantante-attrice francese Soko, amatissima dai giovani e nota al grande pubblico per il flirt dell’anno scorso con la stella Kristen Stewart  una donna capace di rivoluzionare la sua epoca: Toulouse-Lautrec, Rodin, i fratelli Lumìere e tantissimi altri artisti la adoravano devotamente.

Poster degli spettacoli di Loie Fuller, dagli archivi de Les Folies Bergé

Nata nell’ Illinois nel 1862, si dedicò a varie forme d’arte prima di scoprire casualmente la danza e diventare una pioniera della danza moderna e contemporanea, ancora prima di Isadora Duncan (interpretata nel film da Lily-Rose Depp, fatale il loro incontro..): si trasferì a Parigi, fu un’icona della Belle Epoque, ispirando artisti (ancora oggi!) ed estasiando il pubblico coperta da metri di seta, circondata da luci e colori, con la sua ipnotica “serpentine dance”.

Soko nel film e una scultura ispirata a Loie di Francois Raoul Ralph, uno degli esponenti massimi dell'Art Nouveau
Un abito della collezione AI 2012/2013 di John Galliano ispirato a Loie Fuller

Ispirato al saggio biografico Loïe  Fuller, danseuse de la Belle Epoque del critico e storico dell’arte italiano Giovanni Lista che la definisce un’artista multimediale, il film -in gestazione per ben sette anni-ricostruisce con cura e precisione tecnica  gli spettacoli di danza, assolutamente originali senza effetti speciali, della stupefacente ballerina farfalla: Soko ci ha regalato un’interpretazione davvero intensa, dalla forte carica emotiva.

Affiancata nella preparazione dalla coreografa americana Jody Sperling – che la regista ha scoperto per caso in internet come una delle migliori interpreti ad oggi della danza di Loïe – si è esercitata senza risparmiarsi per due mesi ogni giorno per circa 8 ore al giorno: lei che prima non aveva mai danzato in vita sua e anzi si definiva <<un piccolo ippopotamo>> non ha voluto nel modo più assoluto l’uso di una controfigura, pur essendo il movimento spettacolare, fluido ma faticoso e quasi estremo, infatti Loïe si sottoponeva ad allenamenti massacranti, incurante anche della propria salute pur di creare una magia sul palco e di perfezionare la sua arte, tanto che dopo uno spettacolo finiva sempre in barella per lo sforzo e doveva stare a riposo per almeno tre giorni.

Una donna testarda e appassionata, capace di inseguire il proprio sogno a tutti i costi, senza fermarsi e facendo comunque i conti con le proprie debolezze e fragilità, come artista, come donna, come amante.

Il tema centrale del film è tutto nella creazione artistica,  poiché << proprio la cultura, l’arte, ci aiutano a trovare la bellezza e attraverso la bellezza, la libertà>> Stéphanie Di Giusto.

Se per qualche strano motivo avete perso l’anteprima (o non siete riusciti ad entrare dato che i biglietti erano sempre sold out, a dimostrazione del grandissimo successo di pubblico) non disperate perché il film è in uscita il 15 giugno 2017 in tutte le sale italiane grazie ad I Wonder pictures, quindi segnate in agenda!

Soko al Gala d'Inaugurazione Biografilm 2017 (ph. by Cinzia Pecci) / e con il Direttore artistico Andrea Romeo

Soko DJ SET (ph. by Gianluca Iarlori) Photo Project Visual Lab presso BIOGRAFILM PARK - Bio Parco 8 giugno 2017
.
Photo credits ©BiografilmFestival 2017

.

#specialebiografilm2017 #soko #danza #danseuse #ballo #loiefuller #cinema