Pitti Uomo 91

Pitti Uomo 91, oltre il concetto di fiera e fashion week: tra big brand alla Fortezza, un ricco programma di eventi, ospiti speciali e nuovi progetti espositivi. A Firenze dal 10 al 13 gennaio 2017.

L’edizione n. 91 di Pitti Uomo si preannuncia fortemente innovativa e in trasformazione, verso nuovi format che uniscano ricerca stilistica, comunicazione e concretezza per il mercato.

Protagonisti le grandi aziende della tradizione che si proiettano al futuro, i nuovi talenti del fashion design e i brand in ascesa, fino ai nuovi mondi del menswear, anche in senso geografico. E poi le partecipazioni di big brand internazionali alla Fortezza (dove torna Z Zegna, una delle aziende più importanti del made in Italy nel mondo, per l’anteprima ufficiale della collezione disegnata da Alessandro Sartori, nuovo direttore creativo, attraverso un setting speciale concepito per l’occasione e approda per la prima volta Tommy Hilfiger, l’iconico brand americano, che presenterà un’accurata selezione delle sue collezioni uomo Fall 2017 all’interno di una straordinaria installazione alla Sala Ottagonale, fortemente ispirata all’innovazione e alla tecnologia digitale) il debutto di sezioni come HI Beauty – dedicata al mondo delle fragranze e del personal care, e tutti i microcosmi che raccontano gli stili e le anime della moda uomo oggi.

Pitti Uomo 90 People credits Enrico Labriola

PITTI DANCE OFF è il tema-guida dei saloni invernali di Pitti Immagine: un energetico invito ad esprimere il nostro stile e la nostra personalità a ritmo di musica. “Dimmi come balli e ti dirò come vesti”: espressione di sé, del proprio corpo, dell’energia e del piacere di vivere ma anche di esibirsi. Protagonista è la danza nella sua molteplicità di espressioni oggi, assieme alla poliedrica libertà di stili personali che danza e moda contemporanea condividono. Pitti li interpreta con il solito sguardo ironico e con un finger tut#PittiSign– nella tradizione della street dance e dei suoi contest, un gesto nato per diffondersi viralmente ed essere condiviso sui canali social di Pitti Immagine. Allestimento a cura dell’architetto e designer Oliviero Baldini.

Introduce inoltre in modo virale Pitti Dance Off  il nuovo digital art project di accompagnamento alla campagna pubblicitaria dei saloni, per la regia e fotografia di Dennison Bertram, con consulenza creativa di Gloria Maria Cappelletti per Cloy, la produzione di Morena Russo per Connecting dot e la coreografia di Nicolò Besozzi.

Pitti Uomo 90 People credits Enrico Labriola

PITTI IMMAGINE LOVES MINI. MINI JOINS PITTI IMMAGINE: passione, innovazione, ricerca creativa. Espressione di un sodalizio creativo, quello tra Pitti Immagine e MINI, due mondi che in comune hanno valori e obiettivi, sempre legati a un approccio lifestyle contemporaneo. Prosegue a Pitti Uomo 91 la partnership tra le due realtà con una serie di progetti per il 2017: focus sui nuovi talenti del fashion ispirati dal tema “MINI Fluid Fashion”, sulle tendenze lifestyle più aggiornate e sulla cultura urbana.

Pitti Uomo 90 People credits Enrico Labriola

Tra i numerosissimi eventi speciali segnaliamo:

• Il CENTRO DI FIRENZE PER LA MODA ITALIANA presenta la mostra “Fashion in Florence through the lens of Archivio Foto Locchi”. Ecco quindi il 9 gennaio 2017 a Palazzo Pitti, l’evento di pre-apertura di Pitti Uomo 91, con l’inaugurazione di questa attesissima mostra fotografica:100 rarissimi scatti dagli anni ‘30 ai ’70 del Novecento raccontano la storia della moda a Firenze, un progetto nato dall’incontro tra l’Archivio Storico Foto Locchi, il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt, il Centro di Firenze per la Moda Italiana e il Gruppo Editoriale.

• Direttamente dalla Gran Bretagna Paul Smith, è il mitico Special Guest di questa edizione: icona del Brit style con la sua miscela di heritage, ispirazioni pop ed eclettismo, ha scelto proprio Pitti Uomo 91 come palcoscenico per l’evento speciale di lancio della collezione PS by Paul Smith, ossia la linea contemporary che presenta un’inedita fusione tra luxury design ed effetti performance, tecno tessuti e tagli ergonomici. Per l’occasione realizzerà una fashion installation alla Dogana e alla Sala delle Colonne in Fortezza.

“Sono lieto di lanciare la mia collezione PS by Paul Smith a gennaio in occasione di Pitti Uomo”- dice lo stilista- Ho lavorato per la prima volta con Pitti Immagine nel 1993, e sono stato il primo stilista a sfilare all’interno di un luogo iconico come la Stazione Leopolda. Sono vent’anni che attendo di sfilare nuovamente a Firenze, e spero che sarà un evento sorprendente!”

• Mentre il Menswear Guest Designer di Pitti Uomo 91 è Tim Coppens, designer belga di stanza a New York, il cui stile sta calamitando le attenzioni della comunità internazionale della moda. Finalista al LVMH Prize 2014 e vincitore nello stesso anno del CFDA Swarovski Award, Coppens presenta a Firenze – in anteprima europea – il suo mondo che fonde tailoring, artigianalità ed athletic wear, con richiami alla street culture, lanciando la collezione uomo FW 2017/18.

• COTTWEILER For REEBOK è il Designer Project di Pitti Uomo 91 e andrà in scena con un evento speciale al Museo Marino Marini: menswear label londinese disegnata da Ben Cottrell e Matthew Dainty che ha messo in discussione i confini tra sportswear, fashion e streetwear, Cottweiler presenterà a Firenze in anteprima assoluta la collaborazione con REEBOK. Una capsule collection che incarna il DNA di entrambi i brand, fondendo l’heritage tecnico e culturale di REEBOK con la visione unica dello stile Cottweiler.

• “DUE O TRE COSE CHE SO DI CIRO” è  l’evento speciale dedicato a Ciro Paone, fondatore e anima di Kiton e imprenditore illuminato della moda italiana. Sarà un’immersione nel gusto, nella passione e nell’indefessa dedizione alla causa del bello, che attraversano la vita e la carriera di Ciro Paone: una storia che parte da Napoli e va alla conquista del mondo. Pitti Immagine celebrerà questo stile e questa tradizione attraverso un progetto espositivo curato da Angelo Flaccavento.

•I PITTI ITALICS: Carlo Volpi, Lucio Vanotti, Sansovino 6Pitti Italics – il programma della Fondazione Pitti Discovery che promuove e supporta le nuove generazioni di fashion designer e i marchi più interessanti che progettano e producono in Italia – presenta, alla Stazione Leopolda, Carlo Volpi, vincitore di WHO’S ON NEXT? UOMO 2016 grazie all’innovazione nel knitwear espressa dalle sue collezioni. Con un evento alla Dogana, Lucio Vanotti torna a Pitti Uomo portando il suo stile essenziale che unisce know how sartoriale e purismo delle forme.

“Sono molto entusiasta dell’opportunità di presentare la mia prossima collezione di nuovo a Pitti Uomo” – dice Lucio Vanotti – É la naturale conseguenza di una positiva esperienza passata. Rispetto alla precedente edizione voglio concentrarmi solo sull’uomo, rivisitando il concetto di formale e filtrando il bagaglio storico del classico attraverso la mia visione riduzionista, all’insegna di un’eleganza comoda. Da sempre la mia estetica è stata influenzata dal vestire maschile classico, e proprio questo sarà l’oggetto di partenza della prossima collezione”

Lucio Vanotti Pitti Italics @ Pitti Uomo 90@  Proj3ct Studio

Sansovino 6 – brand fondato dal designer americano Edward Buchanan, considerato uno dei talenti di punta della maglieria – metterà in scena con una performance-evento la sua linea menswear.

• E ancora, due progetti che mettono in primo piano i nuovi talenti dal Giappone e dalla Corea: SULVAM, il brand di Teppei Fujita, classe 1984, giapponese,  con alle spalle una lunga collaborazione presso la maison Yohji Yamamoto – debutterà con un fashion show alla Stazione Leopolda, mentre grazie ad una nuova collaborazione con KOCCA, Pitti Immagine torna ad accendere i riflettori sui più interessanti brand sudcoreani con due sfilate, dedicate a promuovere giovani e talentuosi designer da questo Paese. In passerella alla Dogana, per questa edizione, le collezioni di BMUET(TE) by Byungmun Seo e Ordinary People, menswear brand lanciato nel 2011, disegnato da Jang Hyeong Cheol.

Tra gli altri HIGHLIGHTS di questa edizione:

  • Alla Fortezza da Basso: la presentazione dedicata al lancio della capsule Roy Roger’s + Liverano&Liverano; Fausto Puglisi presenta in esclusiva la sua linea di calzature maschili; Les Petits Joueurs lancia, in anteprima esclusiva la sua prima collezione uomo; Replay torna a Pitti Uomo presentando il suo stile inconfondibile all’interno di uno spazio speciale.
  • Il “Don Giovanni” di Fornasetti al Teatro della Pergola il 10, 12 e 13 gennaio 2017 alle ore 20.15

LUISAVIAROMA presenta la 14° Edizione di FIRENZE4EVER: dopo l’evento The Bridge Of Love sull’Arno, la trilogia prosegue con il tema ARIA, in una location esclusiva che ospiterà il 9 gennaio una cena di gala e a seguire il party. Moda e Arte si uniranno, raccontate da numerose collaborazioni, a favore di uno speciale progetto charity.

  • In città l’evento speciale firmato Clarks Originals: “THE WORLD NEEDS ORIGINALS”, un party con una performance esclusiva per il lancio della collezione Autunno Inverno 2017/18 – martedì 10 gennaio 2017 ore 21.30, nella suggestiva cornice della Ménagère.

  • Mercoledì 11 gennaio 2017 allo Stand 22 di Asics Tiger, ospite speciale il rapper Emis Killa mentre dalle ore 16.00 alle 18.00 all’ Area Monumentale-Cannoniera “WE BY LUMBERJACK”: welcome aperitif per la preview della nuova collezione giacche e calzature FW17/18.
  • In città alle 19.00 presso lo store  ottod’Ame in Via della Spada 19r la Preview della collezione SS 2017 e del  fashion filmUn’altra, altrove”.

.

Per essere sempre aggiornati:
www.pittimmagine.com/corporate/fairs/uomo/calendario.html
it-it.facebook.com/Pittimmagine/