Sarah Moon, Qui e Ora/Ici et Maintenant

In occasione di Mercanteinfiera, prestigiosa kermesse dedicata all’antiquariato, gli scatti onirici di Sarah Moon-  una delle maggiori fotografe contemporanee- saranno i protagonisti assoluti di una affascinante mostra sul tempo e la bellezza.

#danonperdere!

“Sarah Moon. Qui e Ora – Ici et Maintenant” racconta un incontro d’autore, inatteso e intenso, con gli affreschi rinascimentali e le sculture di Palazzetto Eucherio Sanvitale nel suggestivo Parco Ducale di Parma e apre un dialogo inedito con la fotografia contemporanea, attraverso un’affascinante mostra a cura della Galleria Carla Sozzani –vincitrice del premio Mercanteinfiera 2016 – coorganizzata da Fiere di Parma, attesissimo evento di punta di Mercanteinfiera OFF, il “Fuorisalone” culturale collaterale alla prestigiosa manifestazione dedicata all’antiquariato, modernariato e collezionismo vintage, in programma dall’1 al 9 ottobre 2016.

4

•Sarah Moon, artista francese tra le maggiori fotografe contemporanee, da molti anni indaga la bellezza e lo scorrere del tempo: l’esposizione è intesa come una sorta di viaggio in un universo magico di immagini poetiche e oniriche. L’amicizia e l’affinità tra Sarah Moon e Carla Sozzani risalgono alla fine degli anni Settanta, quando iniziano a collaborare insieme per Vogue Italia e poi Elle Italia. La prima personale della fotografa allestita alla Galleria Carla Sozzani è nel 1996, “120 fotografie” curata dal Centre National de la Photographie di Parigi, a cui è seguita la mostra ” Fotografie” nel 2002 e infine la mostra “Fil rouge” nel 2006.

6

L’alfabeto segreto della Moon rimanda alla sfera dell’emotività, dell’intimo, e mette in scena una realtà immaginaria, filtrata dal ricordo e dall’inconscio. Il suo linguaggio antinarrativo evoca momenti, sensazioni, coincidenze e bellezza.

<<For me, photography is pure fiction, even if it comes from life. I photograph people, of course, as I do nature – trees, flowers, animals – but I charge it with something other than reality, with feeling, with a certain feeling depending on the day. I compare myself to reportage photographers, who make some sort of statement about life. I don’t believe that. I am making any defined statement. Instead, I am expressing something, an echo of the world maybe>>

3

Non si sa molto di lei: il suo vero nome è Marielle Warin, nata nel 1941 a Parigi. È stata una modella professionista negli anni Sessanta, scelta da nomi leggendari quali Helmut Newton, Irving Penn e Guy Bourdin. Non completamente a suo agio in quel ruolo – così pare – ha esordito nella fotografia di moda nel 1967 per Cacharel, girando anche spot pubblicitari e vincendo nel 1979 il LION d’OR, Films Publicitaires a Cannes. Ha collaborato con le riviste più importanti del settore quali, Marie-Claire, Vogue, Nova, Harper’s Bazaar, Elle, Stern.

Negli anni Settanta e Ottanta ha realizzato campagne pubblicitarie internazionali per noti marchi e brand  e cortometraggi; nel 1972 ha  firmato il calendario Pirelli e dal 1984 si dedica anche alla realizzazione di libri per bambini. Raramente parla di sé e ama spesso ripetere che sono le sue immagini a parlare di lei.

Le sue fotografie sono così misteriose, così cariche di tensione drammatica e tuttavia riservate, che sembrano un intero mondo visto attraverso uno spiraglio luminoso.

<<Sin dall’inizio ho sempre voluto sfuggire al linguaggio codificato del glamour. Quello che cercavo era più intimo, erano le quinte ad interessarmi, un diaframma sospeso prima che il gesto si compia, un movimento al rallentatore… come quello delle donne che si allontanano di spalle>>

Sarah Moon (dal libro Coincidences, pubblicato da Delpire nel 2001)

1-sarah_moon_bacchante_2015Bacchante ©Sarah Moon 

Con questa mostra, l’edizione autunnale di Mercanteinfiera aggiunge così un ulteriore tassello al tema conduttore della rassegna, ispirato all’universo femminile, infatti anche le altre due mostre collaterali in programma mettono al centro la donna: Le Muse in scena, che ricostruisce  sipari e fondali realizzati 200 anni fa per il Teatro Regio fatto costruire dalla Duchessa Maria Luigia, mentre Segreti di Regine, Regine di Segreti, in collaborazione con il Museo di Palazzo Reale di Genova, propone un entusiasmante viaggio tra i vezzi e gli oggetti più cari alle nobildonne.

.

Opera di copertina: Amaryllis ©Sarah Moon

.

Sarah Moon, Qui e Ora/Ici et Maintenant
A cura di Carla Sozzani. In occasione del premio 2016  Mercanteinfiera a Carla Sozzani.

Con il patrocinio del Comune di Parma
Palazzetto Eucherio Sanvitale
Parco Ducale di Parma
Dal 17 settembre fino a sabato 15 ottobre 2016
Da martedì a venerdì, ore 13.00 -19.00 / sabato e domenica, ore 10.30 -13.00 e 15.00 -18.30
→Ingresso libero